ARCHITETTURAINFO TECNICHE | LEGISLATIVEMATERIALIAbitare meglio in un edificio ecosostenibile

19 Novembre 2018

Costruire una casa ecologica ed ecosostenibile consente di migliorare la nostra vita e diminuire l’impatto sull’ambiente. Per costruirla  bisogna avvalersi di tecnici esperti per la scelta di materiali, soluzioni innovative e controllo dell’esecuzione a regola d’arte, allo scopo   di raggiungere alti livelli di comfort abitativo evitando gli sprechi di energia. 

E’ necessario puntare su sistemi di isolamento avanzati (per il contenimento di rumori e spifferi esterni) con elevata tenuta all’aria, assenza o adeguato impianto termico grazie ad un involucro performante ed allo sfruttamento degli apporti passivi di calore. 

Molte sono le aziende che propongono soluzioni con attenzione particolare alla sostenibilità delle costruzioni, dai produttori di materiali a quelli di elementi finiti, come serramenti, isolanti, pannelli prefabbricati, impianti di ventilazione, ecc., nel rispetto delle normative vigenti. 

In questo panorama possiamo trovare diversi protocolli di certificazione energetica, come LEED, Itaca e CasaClima.

L’Agenzia CasaClima un organo pubblico indipendente fondato per eseguire la certificazione energetica obbligatoria degli edifici in Alto Adige; opera sul territorio nazionale come ente formatore e certificatore volontario e non obbligatorio.

VALUTAZIONE DI CASACLIMA DELL’EFFICIENZA DI UN EDIFICIO

CasaClima identifica un edificio in base al grado di consumo energetico. Le classi vanno dalla CasaClima Gold (quella più performante) alla classe ClasaClima C (tipica per il risanamento). Le classi inoltre, per edifici esistenti, arrivano fino alla classe G.

Per il rilascio del certificato energetico CasaClima, i certificatori effettuano delle verifiche valutando efficienza energetica e sostenibilità ambientale di un edificio, analizzando tre aspetti principali:

  • efficienza dell’involucro: i calcoli progettuali devono riguardare non solo l’impianto ma anche l’involucro allo scopo di minimizzare la spesa energetica. Bisogna quindi isolare in maniera efficiente gli edifici controllando che il tutto sia posato a regola d’arte; gli errori di posa possono causare i ponti termici quindi muffa e condensa. Per garantire la tenuta all’aria, cioè contenere infiltrazioni, bisogna sigillare in modo corretto i punti di collegamento tra interno ed esterno (serramenti, murature, impianti), evitando di fare entrare aria fredda e far uscire aria calda per non far creare condensa nelle zone fredde.
  • efficienza dell’impianto: l’impianto deve essere efficiente e consumare il meno possibile. Per questo è necessario isolare bene la struttura, minimizzare  l’energia utilizzata e fare in modo che l’edificio, già da solo, raggiunga il massimo potenziale termico. E’ comunque importante calibrare l’impianto  tenendo conto del reale fabbisogno energetico per far sì che sia calcolato per i bisogni effettivi. E’ necessario inoltre prevedere un sistema di ventilazione controllata che permette di estrarre l’aria malsana ed immettere aria pulita.
  • la sostenibilità dei materiali: si devono prediligere materiali non inquinanti, non dannosi per la salute ed a basso impatto ambientale.

CasaClima prevede un controllo costante durante la fase di cantiere, al fine di verificare che tutto quanto prescritto e progettato sia applicato nella realizzazione, e che l’edificio raggiunga effettivamente le prestazioni che ci si aspetta. Una corretta esecuzione dei lavori in cantiere, la verifica dei processi, dei montaggi, del rispetto degli spessori indicati è importante per evitare spiacevoli errori di posa e quindi problemi futuri correlati. I calcoli sono un modello che come tale può essere perfetto, ma nella realtà bisogna applicarlo al meglio per ottenere i risultati attesi.

Ad una classe assegnata secondo la normativa nazionale non corrisponde necessariamente la stessa classe di CasaClima. 

TIPOLOGIE DI EDIFICI ECOSOSTENIBILI

La certificazione può avvenire per diverse tipologie costruttive, non solo per le tipologie in legno

Un sistema costruttivo all’avanguardia è Pontarolo Building System proposto dalla Pontarolo Engineering, sistema completo per costruire edifici belliresistenti, sani ed eco-efficienti, che integra soluzioni di pannelli e blocchi per il tetto, il solaio, il vespaio ed il muro. Per le pareti murarie ha studiato Climablock, un cassero isolante in EPS per edifici antisismici in c.a. ad elevato isolamento termico. Con questi blocchi in polistirene espanso le pareti vengono costruite come un lego; montati i casseri a perdere si posano i ferri di armatura e quindi il getto di calcestruzzo. Anche in questo caso la libertà costruttiva è garantita dal fatto che esistono pannelli sia lineari che curvi, personalizzati sulla base del progetto da realizzare. 

La certificazione può avvenire sia per le nuove costruzioni che per gli edifici esistenti.

Data la difficoltà di raggiungere alti livelli di efficienza per le ristrutturazioni, l’agenzia ha redatto un Protocollo (protocollo R) per il risanamento, tramite il quale si possono applicare tutte le prescrizioni e massimizzare gli interventi  volti al raggiungimento del maggiore potenziale dell’edificio.

Si può intervenire, quindi, anche su edifici con vincoli storici scegliendo gli interventi più adatti  con uno  sguardo ai caratteri storici da preservare.

Inoltre la certificazione non è soltanto per tipologie e forme standard perché si può costruire in maniera corretta e con piena libertà progettuale utilizzando le accortezze del caso.

Un esempio virtuoso nel settore delle costruzioni ecosostenibili è la Saggini Costruzioni, azienda leader nel territorio laziale che si occupa di progettazione, realizzazione, vendita e ristrutturazione di immobili con qualità costruttiva certificata.

IL COSTO DI UN EDIFICIO CERTIFICATO ECOSOSTENIBILE

I costi per queste tipologie di edifici rispetto alle costruzioni tradizionali sono simili, o leggermente più alti, se non uguali considerando il fatto che si può contenere o abbattere il costo dell’impianto, qualora non sia necessario. In ogni caso, un costo iniziale leggermente maggiore può essere compensato da una maggiore soddisfazione in termini di risparmio negli anni sui consumi di energia,  comfort e garanzia di salubrità.

Le scelte progettuali sono volte ad ottenere edifici performanti, salubri e con bassi consumi, senza tralasciare l’estetica. 

E’ IMPORTANTE COSTRUIRE E RISANARE IN UN’OTTICA DI SOSTENIBILITA’

Negli ambienti costruiti secondo protocolli di efficienza e sostenibilità l’aria è più pulita, si contiene il rischio di allergie, si risparmia sull’impianto, sulla bolletta, si salvaguarda l’ambiente, si eliminano i fastidiosi ed insalubri problemi di muffe e condense che rendono poco salubri gli spazi in cui si vive, e si respira al meglio grazie ai ricambi d’aria ed ai materiali naturali e riciclabili.

PROGETTI

Hotel “Il sereno, Lago di Como”, con progettazione architettonica dello Studio Urquiola Srl, si aggiudica la certificazione ClimaHotel, applicando le direttive del protocollo al fine di ridurre i consumi energetici, idrici, l’impatto ambientale ed i costi di gestione.

Progetto di interior di una “Villa esclusiva – Verona” di Arcstudioperlini.

admin